Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Anno Quinto - N. 2 (2012)

Editoriale

In questo periodo di crisi economica, anche nel settore delle ceramiche e arredo bagno non basta più solo esporre. Il cliente effettua acquisti sempre più oculati, vuole vedere i nuovi prodotti tecnologici in funzionamento per carpirne i reali vantaggi rapportati con la maggiore spesa da affrontare. Inoltre l’acquirente non si lascia impressionare dalla varietà di prodotti offerti e dalla moltitudine delle funzioni proposte e reagisce di pari passo divenendo più esigente. Ha aumentato il suo livello di preparazione senza affidarsi come un tempo al solo gusto estetico, al proprio badget e alle capacità relazionali del venditore, ma su prodotti più tecnologici esige di verificare il funzionamento prima di effettuare la scelta. Di pari passo gli show room propongono moderne vasche idromassaggio perfettamente funzionanti, bocchette attive, cromoterapia e via dicendo. Ecco che lo show room non è più una “semplice” vetrina dove visionare in 3D statica ciò che già da tempo è noto da cataloghi on-line o riviste specializzate. Somiglia sempre più a un vero laboratorio in cui acqua e luce svolgono un ruolo cruciale nella scelta del prodotto da portare a casa.
In pratica ci si è allineati ad altre categorie merceologiche presenti da anni sul mercato.Tre P ceramiche da tempo propone ai suoi clienti un’area dedicata ai soffioni doccia d’ultima generazione: oltre al getto classico è possibile rendersi conto del getto a cascata e della capacità di getto dei soffioni da 50cm e più di diametro. Il tutto abbinato alle sensazioni uniche della cromoterapia basata su combinazione di led multicolori, pulsanti a sfioramento e regolazioni ad hoc dei diversi getti. Il risultato permette di avere concretamente l’idea dell’ultima frontiera doccia. Certo per ora non è possibile entrare in acqua e provare fisicamente il grado di benessere che si può raggiungere, ma più in là… chi lo sa?

In questo numero:

Primo piano: nuove aziende in Tre P Ceramiche; speciale riscaldamento: Antonio Lupi, Scirocco, Clam; architetti: Claudia Alessandro, Patrizio Roma; interior designer: Emanuele Parenti; mostre: L’Italia di Le Corbusier, Fantacity di Andrea Felice; recupero: Palazzo Balestra Siaci srl; design: Gaia Pagani, Riccardo Pagnanelli, Con.Ar.T; Cantieri: De Angelis Nuovi Stabili, Valle Copella, Vinovo, L.E.B. Housing, I Mulini; architettura e scultura: Scultura e spazio; il foro: Contro la crisi; oggetti d'arte: Pasquale e Eugenia Bruni; B&B Valle dei Casali; Progetto di vino: Romano dal Forno; progetto di vita: Master Road; progetto green: Del Conca: una visione green; sport: ASD Antonelli di via della Cellulosa.

Scarica questo numero della rivista in formato PDF