Fausto Pirandello
 

Fausto Pirandello


Fausto Pirandello, figlio ultimogenito del celebre scrittore, poeta e drammaturgo Luigi Pirandello, è nato a Roma il 17 giugno 1899. La sua infanzia trascorse tra la Capitale e la Sicilia, dove si recava in occasione delle vacanze. Proprio questa terra, con i suoi colori e panorami, ha ispirato in lui il desiderio di imprimere nella tela le tonalità che hanno dato alle sue opere uno stile inconfondibile. La passione per l'arte e il desiderio di emergere dall'ombra tante volte ingombrante del celebre padre lo hanno portato a esprimersi in modo spesso originale, cercando proprio nella pittura il suo modo di esprimersi e, per certi versi, differenziarsi dal padre. Fausto Pirandello non voleva essere solo il figlio di Luigi Pirandello ma un artista in grado di lasciare il proprio segno. 

 

Opere

Le opere di Fausto Pirandello 

Proprio dal desiderio di emergere e imporsi per una sua personalità nascono le prime opere di Fausto Pirandello, Gli Autoritratti, in cui l'artista ritrae la sua immagine mentre si trova davanti a uno specchio. Seguirono poi le Composizioni, realizzate nel 1923, in cui Pirandello figlio ritrae corpi femminili nudi.

Nel 1927 la fuga a Parigi è l'occasione per allontanarsi dall'ombra ingombrante del padre. Con lui c'è Pompilia d'Aprile, una bellissima modella di Anticoli Corrado che Pirandello artista sposa a Montparnasse. La carriera artistica di Fausto Pirandello ha già avuto inizio: nel 1926 prima di lasciare Roma, alcune sue opere sono esposte alla Biennale di Venezia. Ma l'aria parigina gli permette di respirare aria nuova, allontanandosi dalle dinamiche del Novecento italiano e avvicinandosi invece al gruppo degli Italiens de Paris, dove ha occasione di conoscere De Chirico, Tozzi, Campigli, Severini e molti altri. 

A trent'anni espone alla Galleria Zak di St. Germain-des-Pres e, dopo tre anni vissuti nella Ville Lumiere, fa ritorno a Roma. La morte del padre, avvenuta nel 1936, seguita da anni di sperimentalismi, ma anche dubbi, incertezze e difficoltà, permettono a Fausto Pirandello di raggiungere la sua maturità artistica. Le sue opere assumono quell'audacia e quella libertà concettuale che caratterizzano la sua produzione, facendono non solo uno dei principali rappresentanti dell'Arte Romana, ma anche e soprattutto uno dei principali interpreti dell'Arte Italiana del Novecento.

Ricerca e trasformazione sono per Pirandello enigmi esistenziali in attesa di essere svelati. L'artista esprime le sue immagini tinteggiandole con il colore della ricordo, compiendo un continuo sforzo per riuscire a collocarsi in ogni singolo punto di vista attraverso il quale ogni cosa al mondo può essere vista e osservata, interpretandola così in un aspetto universale. In fondo questo era il suo modo di essere "Uno, Nessuno, Centomila"!

L'artista muore a Roma il 30 noivembre 1975.

Punti vendita Fausto Pirandello

 
I NOSTRI SHOWROOM
Via Della Maglianella N° 127/131 (Zona Aurelio)
Via Appia Nuova N° 1240 B
(Di Fronte Ippodromo Capannelle)
06/66.41.41.41 - 06/66.41.41.42 I
INFO LEGALI
Tre P Ceramiche S.R.L. © 2021 -
P.I. 01297311001 - C.F. 04749100584 - 
Note legali -  Privacy Policy -  - Cookie Policy
I NOSTRI ORARI
I nostri showroom sono aperti dal lunedì al sabato

Maglianella: 8.30-13.00 - 15.30 - 19.30
Appia: 9.30 -13.00 - 15.30 - 19.30
PARCHEGGIO INTERNO