News>Bonus casa 2022: novità e caratteristiche

Bonus casa 2022: novità e caratteristiche

Bonus casa 2022: novità e caratteristiche
Richiedi preventivo

L'inizio del'anno porta sempre con sè qualche novità nel settore delle ristrutturazioni, e occorre mantenersi informati sia Bonus Casa rinnovati che su eventuali novità per non perdere nessuna agevolazione fiscale che si traduce in importanti sconti lavori. Per il Bonus Ristrutturazioni, in particolare, non sono state previste grosse novità e la possibilità di ottenere la detrazione Irpef su varie tipologie di intervento è stata inserita nella nuova Legge di Bilancio e prorogata fino al 31 dicembre di quest'anno. 

Bonus Ristrutturazioni, quali interventi?

Pensato per agevolare i contribuenti che intendono effettuare interventi di manutenzione sugli immobili, il Bonus Ristrutturazioni 2022 prevede importanti agevolazioni per chi, ad esempio, vuole realizzare nel proprio appartamento il secondo bagno o per coloro che invece intendono effettuare lavori di isolamento termico o miglioramento sismico, fino all'abbattimento delle barriere rchitettoniche. Al Bonus Ristrutturazione, già presente l'anno passato, si aggiunge infatti anche un incentivo per coloro che decidono di eseguire opere volte all'abbimento delle barriere architettoniche.

Superbonus, Ecobonus e Bonus Ristrutturazione, arriva la proroga per tutto il 2022

Con la Legge 234/2021 arriva la proroga al 31 dicembre 2022 per Superbonus, Ecobonus e Bonus Ristrutturazione. 

Per quanto riguarda il Superbonus 110 la detrazione maxi spetta per le spese sostenute a fronte di specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti fotovoltaici nonché delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici, eseguiti nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre di quest'anno, sempre che alla data 30 giugno 2022 risultino effettuati lavori pari almeno al 30% del'intervento complessivo.

L'ecobonus ha visto una proroga più lunga e prevede la possibilità di fruire della detrazione fiscale del 50% o del 65% (a seconda dei lavori) per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaia a condensazione, generatori d'aria calda a condensazione, strutture opache verticali, finestre complete di infissi.

Per quanto riguarda la ristrutturazione edilizia, la legge di Bilancio ha dato via libera al Bonus 50% fino al 2024. Questo significa che sarà possibile eseguire manutenzione straordinaria (come il rifacimento completo del bagno) usufruendo della detrazione Irpef 50% su un importo massimo di 96.000€ fino al 31 dicembre 2024. Confermato anche il Bonus Mobili 2022, che permette di arredare la casa in fase di ristrutturazione. Ricordiamo che l'arredo non dovrà necessariamente riguardare la zona interessata dai lavori: si può, ad esempio, programmare la ristrutturazione bagno e scegliere di acquistare un arredo cucina moderna. 

Sei un architetto, con noi troverai il tuo partner ideale