Promozione pavimenti fino a 20 febbraio 2020
News>Scegliere il parquet in base al legno

Scegliere il parquet in base al legno

Richiedi preventivo
Scegliere il parquet in base al legno

Quando si tratta di scegliere il parquet più adatta per le proprie esigenze, occorre tenere presente che non tutti i tipi di legno sono identici e soprattutto che ognuno ha le sue caratteristiche che si adattano o meno a determinati utilizzi. Per questo è importante conoscere le differenti specifiche di ogni tipo di legno così da confrontarle con le proprie necessità e procedere con la scelta migliore. Ecco, dunque, le caratteristiche delle diverse tipologie di legno.

I legni dalle tonalità chiare

I legni chiari sono in grado di conferire alla pavimentazione un aspetto molto naturale. I legni di questo tipo si contraddistinguono perché non hanno bisogno di una seconda verniciatura. I legni che fanno parte di questa categoria sono:
- acero canadese: ovviamente è, come dice il nome, una tipologia di legno che cresce in Canada e che ha un caratteristico colore fra il bianco e il grigio. Visivamente questo legno ha molte sfumature ed è particolarmente suggestiva una pavimentazione realizzata con questo legno. Fra le sue caratteristiche una grande resistenza e la capacità di mantenersi inalterato anche dopo un lungo utilizzo;
- acero europeo: l'acero europeo è tipico del vecchio continente. Assume sfumature di colore fra il giallo e il bianco e ha molte venature e striature al suo interno. È un legno molto bello ma è delicato ed è facilmente attaccato da funghi e tarli;
- frassino: è tipico delle zone dell'America centrale e ha tonalità che variano dal crema al rosa fino ad arrivare al verde. È abbastanza delicato ma resistente agli urti. Proprio questa caratteristica lo rende molto adatto per la pavimentazione di palestre e sale da ballo;
- faggio: questo legno è europeo e ha una colorazione rosata. Poiché tende ad assorbire molto l'umidità, è adatto solo per le pavimentazioni interne, preferibilmente di abitazioni.

I legni dalle tonalità brune

Gli alberi dalle essenze brune sono particolarmente utilizzati nelle ristrutturazioni edilizie. Fanno parte di questa famiglia di legni:
- noce: è un tipico legno italiano che ha una variazione cromatica notevole, dal grigio al marrone arrivando fino al nero. È un legno delicato, che viene utilizzato poco per la realizzazione di parquet quanto piuttosto per la creazione di arredi. Ha oca resistenza agli urti e viene attaccato facilmente dai tarli;
- rovere: molto simile alla quercia, è un legno ideale per la realizzazione di parquet sia da interni che da esterni perché è resistente agli urti. È anche particolarmente resistente all'umidità;
- quercia: è un legno resistente ed elastico e per questo motivo viene preferito spesso per pavimentazioni sia interne che esterne. Grazie alle tonalità che assume che vanno dal paglia al marrone intenso, è ideale come parquet per l'effetto elegante che riesce a creare;
- cabreuva: è un legno americano anche molto profumato. Le sue tonalità vanno dal giallo al cioccolato ed è particolarmente utilizzato non solo per la realizzazione di pavimentazioni interne ma anche per le decorazioni nelle baite di montagna. È un legno resistente e duraturo nel tempo.

I legni rossi

L'ultima tipologia di legno che viene utilizzata per la realizzazione di parquet da interni e da esterni è quello rosso. Rientrano in questa categoria:
- ciliegio: viene preferito per le pavimentazioni interne perché è facilmente lavorabile e offre una grande stabilità. Ha una colorazione dorata che si ossida e diventa bruno;
- wenge: è un legno molto scuro, quasi nero, perfetto per il parquet da interni. Il legno è resistente e offre stabilità alla pavimentazione però se non viene trattato è facilmente preda di tarli e insetti;
- acacia: è uno dei legni più resistenti che ci siano e per questo motivo viene utilizzato di preferenza per la realizzazione di parquet da interni ma anche da esterni in quanto difficilmente viene attaccato dai parassiti. Ha sfumature aranciate, dorate e tendenti al rosso;
- afrormosia: è un legno africano che è utilizzato soprattutto per le pavimentazioni interne in quanto tende a cambiare colore se esposto alla luce diretta del sole. Soffre gli urti ma ha una buona resistenza alle fonti di calore diretto quindi è l'ideale anche per gli ambienti riscaldati da termosifoni e stufe.