Déchirer, l'omaggio alla piastrella d'autore

Richiedi preventivo

Quando l'estro di Patricia Urquiola incontra l'eleganza e la sontuosità di Mutina il connubio diventa davvero esplosivo. Una collaborazione intensa e proficua ha portato alla realizzazione di Déchirer, una delle collezioni più prestigiose e raffinate mai ideate.
La superficie innovativa di queste piastrelle ricorda quasi un bassorilievo appena accennato, il gres porcellanato concepito da Patricia Urquiola è opaco, perfetto per arredare qualsiasi tipo di ambiente in cui si voglia rispettare uno stile rigoroso e minimale.

Come ha più volte avuto modo di sottolineare la designer spagnola, lei e i suoi collaboratori insieme allo staff di Mutina, stavano cercando qualcosa di innovativo che rompesse quasi i tradizionali schemi del passato. Hanno iniziato a lavorare su lastre di grandi dimensioni che ricordassero la matericità, il legame simbiotico con la terra da cui tutto nasce. Lo scopo era realizzare una collezione di piastrelle che, sfruttando l'opacità e i naturali cromatismi del cemento, creasse qualcosa di completamente nuovo pur sempre conservando la propria identità di materia ceramica.

Lo scopo era senz'altro ambizioso, anche visto da fuori, con l'occhio di un non addetto al settore dell'arredamento o del design. Ma basta guardare da vicino e toccare con mano le piastrelle realizzate da Patricia Urquiola per rendersi immediatamente conto di quanto la collezione sia una delle migliori mai ammirate. L'uso della tecnologia Continua, inoltre, ha consentito di lavorare su lastre di grandi dimensioni realizzate in gres porcellanato non smaltato e a impasto omogeneo, ideali sia per rivestimenti a parete sia per i pavimenti. La superficie, come poc'anzi anticipato, è lievemente solcata dal disegno del bassorilievo: pur elegante e raffinata, essa non può considerarsi una semplice decorazione, quanto più il risultato ultimo di un lavoro complesso che omaggia la memoria dei grandi maestri artigiani. I toni, volutamente neutri e neutrali, possono essere abbinati a qualsiasi tipo di soluzione abitativa, da quella più elegante e sofisticata a quella più industriale, fino a quella moderna e contemporanea con richiami allo stile shabby chic.

Patricia Urquiola: una designer fuori dall'ordinario

Estrosa, geniale, concentrata costantemente sulla ricerca della perfezione architettonica e stilistica, Patricia Urquiola è un'artista a tutto tondo. Come confermano tutte le collezioni create in collaborazione con Mutina, quali Azulej, Bas-Relief, Tierras e Cover, anche in Déchirer c'è molto della personalità di Patricia Urquiola: il rigore quasi stilistico che contraddistingue ogni lastra è frutto dell'amore per la designer per l'innovazione, la tecnologia, i contrasti tra colori e nuance, tra materia naturale e grafica industriale. Il look contemporaneo, fresco e moderno delle creazioni della collezione Déchirer sembra avvolgere ogni ambiente con charme e classe, con un'eleganza silenziosa, quasi appena accennata. Superfici, colori, texture e materie differenti si sovrappongono instancabilmente gli uni agli altri per realizzare una collezione iconica, prestigiosa ed ecosostenibile: tutte le piastrelle di Déchirer sono ispirate a un design eco-friendly totalmente rispettoso dell'ambiente.

Per una collezione alla portata di tutti e che potesse andare incontro a qualsiasi soluzione abitativa, la serie abbina il mosaico vetroso alle texture in gres porcellanato declinate nelle varianti neutre quali bianco, nero, grigio, ecru e piombo oppure a quelle più ricercate Déchirer La Suite-Net Trace disponibili in color calce, cemento e cenere. Un'ampia gamma di colori e texture dall'avvolgenza quasi morbida e cremosa per arredare con charme tutti gli ambienti della casa dal living alla cucina, passando per il bagno alla camera da letto padronale.

La forza impressiva del bassorilievo

Patricia Urquiola ha abituato i suoi estimatori a creazioni sempre più originali e stilisticamente perfette, ideali per ogni tipo di soluzione abitativa. Il vero plus della collezione Déchirer risiede proprio nel concept alla base del progetto. Come spiegato da Patricia Urquiola, l'intento era di partire da una materia già concepita e realizzata in pasta, una sorta di minuscola graniglia naturale che fungesse da punto di partenza per uno sfondo variabile, mai uguale a se stesso.

Il bassorilievo, sfumato e accennato, naturale e leggero, ricorda le figure geometriche, le foglie e il movimento delle nuvole. Le masse grafiche impresse sulla superficie sono volutamente di tipo irregolare e regalano l'illusione di un paesaggio in continua trasformazione. Il cemento, così primordiale ed essenziale nella sua identità, è stato scelto da Patricia Urquiola proprio per rimarcare il legame indissolubile tra passato e presente. Le continue stratificazioni della materia, quelle ininterrotte e appena accennate impronte che si fissano sulla superficie creano l'illusione di un prodotto squisitamente tecnologico e di tipo industriale ma che, al contrario, si origina esclusivamente dalle viscere della terra.

Le linee pulite e raffinate, la grafica irregolare di tipo figurativo e geometrico regalano alla collezione Déchirer un aspetto sontuoso e ricercato, perfetto per pavimenti e pareti allestiti anche in grandi spazi espositivi. Il colore, poi, volutamente neutro, diventa la base da cui partire per creare allestimenti moderni, di grande respiro, in cui ogni oggetto di design è avviluppato nella propria specifica dimensione. Ben vengano, dunque, i contrasti tra bianco e nero, tra il grigio e l'avorio, tra l'ecru e il beige: in questo modo, infatti, gli ambienti, persino quelli più piccoli, sembrano improvvisamente più grandi e decisamente più luminosi.

Se lo spazio da arredare, inoltre, ci consente di poter giocare con la dimensione delle piastrelle, Patricia Urquiola propone la soluzione "Déchirer Esagona". Il cemento opaco, quasi incolore, grezzo e non lucidato o spazzolato, assume un aspetto decisamente innovativo che, accostato all'intrigante forma esagonale, crea una soluzione da prendere in considerazione per abbellire un ambiente arredato in modo minimal. E se cercassimo qualcosa di glamour? Patricia Urquiola ci incanta con la texture "Déchirer La Suite": i disegni, colpiti dalla luce, iniziano a prendere vita mentre le superfici acquistano una nuova opacità, perfettamente materica.

Richiedi preventivo
I NOSTRI SHOWROOM
Via Della Maglianella N° 127/131 (Zona Aurelio)
Via Appia Nuova N° 1240 B
(Di Fronte Ippodromo Capannelle)
06/66.41.41.41 - 06/66.41.41.42 I
INFO LEGALI
Tre P Ceramiche S.R.L. © 2021 -
P.I. 01297311001 - C.F. 04749100584 - 
Note legali -  Privacy Policy -  - Cookie Policy
I NOSTRI ORARI
I nostri showroom sono aperti dal lunedì al sabato

Maglianella: 8.30-13.00 - 15.30 - 19.30
Appia: 9.30 -13.00 - 15.30 - 19.30
PARCHEGGIO INTERNO